/ riflessioni

Uno straccio di laicità 

<img id="image32" src="/uploads/2007/04/laicita.png" alt="Uno straccio di laicità " / align="left"/>Da ieri partecipo ad una singolare, ma importante, iniziativa lanciata da ControRadio contro l'ingerenza della Chiesa nella politica (specialmente quella italiana).

Procuratevi uno straccetto color porpora (o rosa shocking) e attaccatelo al vostro mezzo di trasporto, finestre e quant'altro!

La campagna dal sito di ControRadio:

Lanciata quasi per gioco dai microfoni di Controradio, la campagna ha subito dilagato.
Questa mattina abbiamo cominciato scherzando con i nostri ascoltatori: mettiamo uno straccetto colorato alle nostre borse, alle auto, agli scooter, alle finestre, uno straccetto per dichiarare pubblicamente la nostra voglia di laicità  e la nostra contrarietà  alle pesanti e quotidiane ingerenze del Vaticano nella vita politica italiana. E scegliete voi il colore.
Gli ascoltatori hanno scelto: rosa scuro (porpora?).

Un microfono aperto lanciato quasi per gioco si è trasformato subito in un diluvio di telefonate per testimoniare la voglia di laicità .

Da questa mattina a Controradio (via del Rosso Fiorentino 2b, 50142 Firenze) sono disponibili straccetti per tutti. Coloriamo la città , come già  è accaduto a Firenze, con le bandiere della pace e gli straccetti bianchi di Emergency. Invitiamo edicolanti, commercianti, benzinai - ad essere punto di distribuzione degli straccetti.

Siamo tutti divorziati (e aspettiamo la comunione), siamo tutti conviventi, siamo tutti gay, siamo tutti credenti e tutti laici. Ma vogliamo che lo stato sia laico. Contro lo scontro di civiltà . Contro la campagna vaticana martellante, pesante e volgare, giorno dopo giorno che “iddio mette in terra”. A questa volontà  scientifica di provocazione, laici e credenti (uniti nella lotta) rispondono in maniera pacifica, simpatica e non violenta.

PUNTI DI DI DISTRIBUZIONE STRACCETTI
Controradio, via del Rosso Fiorentino 2b;
Benzinaio Tamoil in viale europa;
Trippaio di piazza del Bandino;
Bar "La capanna", ex ingresso careggi;
il centro giovani Java di Pietrapiana
I DS del quartiere II di Firenze, Via Manara 6;
Circolo "Il progresso" Via Vittorio Emenuele;
"Vestire biologico" di Giuditta Blandini via delle Sprone;
il collettivo di ingegneria S.Marta aula 117b;
Libreria Caffè Lacitè in Borgo S.Frediano 20 R;
il Caffè Notte di via delle Caldaie 28R;
Stazione di Confine in via Ottavante;
i negozi Poncif in Borgo Albizi 35R e Borgo Pinti 32R;
La Federazione DS di Prato, Via del Melogramo 2;
L'IREOS in via dei Serragli;
L'AAM Terra Nuova di Via Ponte di Mezzo 1
Cafè al N5, Piazza Mino 5, Fiesole;
PDCI Firenze in Via Tagliamento 5.
Associazione Jiva, via dei Bruni 1 (ang. via Faentina) - Firenze;
Negozio Giulia Govoni, via Roma - San Casciano Val di Pesa;
Negozio 'Mio deserto' abbigliamento, via Fiesolana 10r Firenze;
Michel- negozio di magliette, via dello Sprone 15b Firenze;
Edicola 'Alessandro', via Senese, Galluzzo;
Ristorante i '4 gatti' via Quercecchio 13, San Gimignano;
Casa del popolo Quinto Alto a Sesto F.no;
Azione gay e lesbica Onlus, Arci Firenze Via Pisana 32/r;
Il giardino dei ciliegi, via dell'agnolo 5;
ISOLA DEL TESORO, Strumenti di Giocoleria e Animazione, via Giovanni Sgambati, 10, 50127 firenze zona aeroporto;
Mamo, il trippaio di Careggi;
Massimo, giornalaio di Via dell'Oriuolo;
Libreria Chiari, piazza salvemini firenze;
Parrucchiere per signora Emanuela e Bruna, via di Soffiano 130;
Azienda Guarnieri, Lastra a Signa;
Associazione salaprove sound check Via P. Neruda 2, Scandicci;
Tabaccheria di borgo San Frediano angolo Piazza del Carmine;
Circolo Rinascita, piazza Matteucci 11, Campi Bisenzio;
circolo dei lavoratori di Porta al Prato, ARCI, via delle Porte Nuove 33, Firenze.

A PRATO
Rifondazione Comunista, via Marianna Nistri, PO;
circolo A.R.C.I. rinascita di Comeana, via La Volta 1, Carmignano, PO;
Bottega del Mondo "eticamente" di Piazza Marconi 15 a Scandicci;

A PISA
Libreria dell'usato "tornalibro" di Via Cavalca 54;
Metamusic in via Borgundio 5;
Cinema Arsenale, Via Scaramucci 4, Pisa.

Controradio rivolge un appello a tutti gli esercizi commerciali, ad aderire alla nostra campagna "uno straccio di laicità ", richiedendo i nastri di stoffa rosso porpora, da distribuire gratuitamente, allo 055.7399961, in orario di ufficio.