Dopo 10 mesi di onorato servizio la cara Gentoo mi sta venendo un po' a noia. Ultimamente sono stato costretto a lavorare a batteria, ed essendo la gestione dell'energia ancora un po' carente, ho usato parecchio Leopard. Quando con gioia riesco ad utilizzare Gentoo devo "solo" ricompilare circa un centinaio di pacchetti (ok, ok, usare la testing in questo non aiuta...).

Prendendo anche spunto dal papà del pinguino mi sono convinto che è giunta l'ora di cambiare un po' rotta, con la consapevolezza che tanto, prima o poi, si torna al porto di partenza.... :)

Il pensionamento sarà comunque, per ora, parziale. In 10 mesi di moccoli&co. "ho visto cose che voi umani non potete neanche immaginare" e la /etc è zeppa di configurazioni che mi torneranno sicuramente utili. Quindi non toccherò /dev/lvm0/gentoo almeno finchè non avrò finito il post sulla configurazione di Gentoo sul MacBook (su cui lavoro, appunto, da 10 mesi).

Intanto devo però prendere la decisione finale: che cosa installare? Confesso che in questa settimana ho già installato la versione edge di tre distribuzioni pensando che quella che al volo mi avrebbe fatto sentire un qualsiasi suono sarebbe stata la vincente. E dato che ancora c'ho il dubbio inutile sottolineare che la nerina continua a perpetrare il suo mutismo :(

Comunque, Ubuntu, bella e facile come sempre, ormai non mi dà più quell'emozione della prima volta, inoltre non supporta l'installazione su LVM da live (serve la versione alternate). Non sarà di sicuro la mia scelta. Attualmente ho installato Fedora, mi piace un sacco e sento la necessità di imparare anche il lato oscuro della forza, quella rpm-based. Come pecche ha quella di doversi scaricare un DVD ed in fase di installazione se la prende molto comoda, comunque Anaconda fa le scarpe a tutti gli altri installer. Il saggio anarki mi ha anche suggerito OpenSuse che mi è subito piaciuta, forse anche per quel suo intrigante verdolino. Oddio, il fatto che il touchpad non funzioni in fase di installazione un po' mi ha demoralizzato, inoltre non ne vuole sapere di instalare correttamente GRUB... Mandriva è in scaricamento proprio in quest'istante, chissà se con lei la piccola nerina si decide a dire la sua prima parola, sai che bello se dice "Windows di merda!" :D
Per finire la carrellata mi incuriosiscono un sacco anche CentOS e ArchLinux, ma non so se c'ho voglia di provarle davvero...

Edit: Ho provato Mandriva, KDE 3.5 proprio non lo digerisco, anche se i pannelli di amministrazione sono molto completi (anche se somigliano molto a quelli di Windows). Ottimo il pannello GUI per la gestione dei driver ndiswrapper direttamente dalla live, il che mi ha consentito di installarla via wireless e non col cavo. Inoltre dopo l'installazione le poche configurazioni che avevo fatto dalla live sono rimaste.

Edit2: La scelta, almeno per ora, è stata fatta: vince Fedora che, a dire il vero, partiva un po' avvantaggiata :)

blog comments powered by Disqus